Reddito Cittadinanza. Di Maio: “6 anni di galera a chi imbroglia”. Excusatio non petita, accusatio manifesta!

 

di Redazione. Chi pensa male fa peccato, ma spesso ci azzecca.
E quando il monito sul Reddito di Cittadinanza “chi imbroglia finisce in galera” (chi si scusa si accusa); “non potrà essere usato per spese immorali” (per quelle c’è il condono) – viene da chi lo ha perorato fino a farlo diventare legge dello Stato, allora c’è poco da stare allegri.Costringere ancora i cittadini italiani a tirare la cinghia, per elargire un sussidio di Stato a chi non lavora e a chi ha la pensione sociale al minimo, invece di investire in riduzione del cuneo fiscale e tasse, in ricerca, sviluppo e infrastrutture, è inaccettabile, almeno per chi, in questo paese, è ancora sano di mente!Dire, poi,…
Leggi l’intero articolo su: https://www.freeskipper.it/2018/10/reddito-cittadinanza-di-maio-6-anni-di.html

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *