Operazione “Montagna”, Giuseppe Blando resta libero: Cassazione respinge ricorso della Dda

 

Accogliendo le argomentazioni dell’avvocato Maria Alba Nicotra, La VI sezione penale della Corte di Cassazione ha dichiarato inammissibile il ricorso proposto dai Pm della Dda avverso l’ordinanza con la quale il Tribunale del riesame di Palermo, annullando l’ordinanza del Gip, aveva disposto la scarcerazione di Giuseppe Blando, tratto in arresto nell’ambito dell’operazione Montagna. L’uomo, difeso dagli avvocati Maria Alba Nicotra e Rosalia Palumbo Piccionello, è stato anche accusato dal neo pentito Giuseppe Quaranta che, a parere dei Pubblici ministeri della Dda, avrebbe rafforzato l’assunto accusatorio dei carabinieri. Nello specifico, quest’ultimo ha detto: “Nella foto n. 25 riconosco Giuseppe Blando. Non è uomo d’onore della famiglia mafiosa di Favara. Si occupa…
Leggi l’intero articolo su: http://www.grandangoloagrigento.it/operazione-montagna-giuseppe-blando-resta-libero-cassazione-respinge-ricorso-della-dda/

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *