#NonUnaDiMeno, Libere di dire No

 

Cartelli, striscioni ben arrotolati e qualche scatto, per fissare in un’immagine l’entusiasmo di essere insieme. E’ iniziato così per decine di donne, lo scorso 26 novembre al capolinea Rebibbia della Metro B di Roma, il pomeriggio di mobilitazione contro la violenza di genere e il femminicidio ‘Non Una Di Meno’, giunto in Italia come onda lunga del motto ‘Ni Una Menos’ dello scorso giugno proveniente dall’Argentina. Traducendo la protesta con i colori e le parole delle italiane.
Le parodie di ‘Comprami’ e di ‘Riso Amaro’, il canto delle mondine, hanno rotto il consueto silenzio dei vagoni di un sonnolento sabato pomeriggio. Un anticipo di ironia e sferzante verità che ha voluto scuotere lo Stivale dal suo cuore pulsante, Roma. Quei canti quelle voci…
Leggi l’intero articolo su: https://annagiuffrida.wordpress.com/2016/11/28/nonunadimeno-libere-di-dire-no/

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *