Libia, 100 imprese italiane rientrate in Patria

 

In Libia c’è bisogno di fermare i combattimenti e di tornare a un processo politico per la ricomposizione del Paese. La lunga guerra civile ha obbligato le imprese e gli investitori italiani a interrompere l’attività o persino ad andarsene. Ce ne ha parlato il presidente della Camera di Commercio Italo-libica Gianfranco Damiano.
Qual è la situazione attuale descritta dai vostri operatori sul posto?
– Avendo un ufficio operativo a Tripoli, i nostri contatti sono quotidiani: sebbene la situazione sia critica all’esterno, in città la vita scorre quasi normalmente, pur rallentata dalla consistente quantità di profughi, dai continui distacchi di energia elettrica e telefonia, dalla carenza di acqua e di carburanti e dal…
Leggi l’intero articolo su: https://lasvolta2017.com/2019/07/29/libia-100-imprese-italiane-rientrate-in-patria/

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *