La Squadra Mobile di Brindisi blocca un albanese che voleva entrare in Italia con false generalità

 

 Tradito dalla comparazione delle impronte papillari. E così un cittadino albanese, Valentin Biba, 30 anni, è stato arrestato dalla Squadra Mobile di Brindisi per violazione delle norme in materia di immigrazione.  L’albanese già espulso nel 2005 con altre generalità, era rientrato in Italia con un passaporto sul quale erano annotati alcuni altri ingressi sul territorio della Repubblica successivi alla sua espulsione. La comparazione delle impronte papillari con quelle a suo tempo acquisite all’atto dell’espulsione, con generalità diverse da quelle con cui si era ripresentato, hanno, però, consentito al personale dell’Ufficio immigrazione della Questura di identificarlo con certezza. E pertanto di arrestarlo.

  Da qualche settimana con l’arrivo del…
Leggi l’intero articolo su: http://chiazzarande.blogspot.com/2016/12/la-squadra-mobile-di-brindisi-blocca-un.html

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *