La grande vergogna dell’espulsione dei diplomatici russi

 

Provo una vergogna profonda nell’assistere alle pagine di storia che l’Occidente sta scrivendo in queste ore. Vedo sgretolarsi gli ultimi resti di quello che l’Europa ha sempre rappresentato in termini di ideali, valori e convinzioni.

Dopo aver constatato che numerosi Stati dell’Unione hanno cacciato i diplomatici russi proprio il 26 marzo, di quello che il Vecchio e anche il nuovo Continente ha rappresentato per la mia generazione rimangono soltanto macerie fumanti. Senza entrare nel merito della scelta, altamente discutibile sul piano politico, si può affermare che l’espulsione dei diplomatici sia qualcosa di inaccettabile per quattro ragioni.

Anzitutto, come accennato, è la data, proprio il giorno in cui…
Leggi l’intero articolo su: https://lasvolta2017.com/2018/03/29/la-grande-vergogna-dellespulsione-dei-diplomatici-russi/

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *