I buoni, i brutti e i cattivi dell’antimafia

 

“Piaccia o non piaccia a noi servono i collaboratori di giustizia. Ai testimoni di giustizia noi dobbiamo molto per l’impegno civile, per il coraggio, per il rischio. Ma i testimoni di giustizia sono per legge dei soggetti che rendono una dichiarazione, dopo lo Stato gli può dare tutto ma loro devono sparire.” A dirlo nel corso del convegno ‘Il processo di mafia 30 anni dopo’ dello scorso 14 ottobre è Maurizio De Lucia, sostituto Procuratore nazionale Antimafia che ha mosso i primi passi nella Procura di Palermo poco prima delle stragi di Capaci e Via D’Amelio. E ha poi aggiunto: “A noi servono i collaboratori di giustizia, quelli che hanno le mani sporche, perché sono loro che ci devono raccontare gli affari, gli amici. Il testimone di giustizia può essere testimone…
Leggi l’intero articolo su: https://annagiuffrida.wordpress.com/2016/10/18/i-buoni-i-brutti-e-i-cattivi-dellantimafia/

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *