Furto energia elettrica in sala trattenimenti, due fratelli arrestati

 

I carabinieri hanno arrestato per furto aggravato in concorso, due fratelli, G.C. di 30 anni e G.C. di 27 anni, gestore e proprietario della sala ricevimenti villa Ciglietti a Misilmeri (Pa), accusati di furto di energia elettrica. Con i tecnici dell’Enel i militari avrebbero accertato la manomissione del contatore con la sostituzione della scheda interna. Ne e’ stata installata una clonata. Il contatore manomesso veniva infine collegato alla scheda originale nascosta in un ripostiglio in modo tale da far comparire sul display del contatore manomesso, lo stesso codice cliente e riducendo al contempo il consumo dell’energia elettrica del 70%. Il danno economico riferito all’ultimo periodo e’ stato stimato in circa 20mila euro. Gli arresti sono stati convalidati dal giudice del Tribunale di…
Leggi l’intero articolo su: http://www.grandangoloagrigento.it/321309-2/

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *