Frode fiscale da 2 mln a Ragusa: sequestro beni per 600mila euro

 

I finanzieri del Comando Provinciale di Ragusa hanno denunciato 9 persone, responsabili a vario titolo di 4 aziende, per reati fiscali e per emissione ed utilizzo di fatture per operazioni inesistenti, oltre che per omessa presentazione delle dichiarazioni dei redditi; e sequestrato beni immobili, mobili nonché somme di denaro per oltre 600mila euro.

I finanzieri sono riusciti a scoprire un sistema di frode complesso e ben congeniato basato sull’emissione ed utilizzo di fatture per operazioni inesistenti, quantificate in oltre 1 milione di euro, ralizzate da 4 aziende serventi l’una a favore dell’altra. Grazie ai riscontri documentali, ad accertamenti bancari e sommarie informazioni raccolte dai soggetti in grado di poter riferire sui fatti,…
Leggi l’intero articolo su: http://www.grandangoloagrigento.it/255048/

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *