Donna morta a Licata per i fumi di un rogo? medico legale scagiona gli imputati

 

Prima udienza importante, in Corte di Assise ad Agrigento, con l’audizione del medico legale Sergio Cinque, del processo nei confronti dei licatesi Andrea Sanfilippo, 33 anni, e Ignazio Callea, 34 anni, coinvolti in un vicenda che portò alla morte di una donna anziana, deceduta come ha sostenuto l’accusa, a causa delle esalazioni di un incendio da loro stessi appiccato a un auto, incendio per il quale gli stessi sono stati condannati rispettivamente a 2 anni e 4 mesi, e 2 anni di reclusione (con il beneficio della sospensione condizionale della pena). Il medico ha praticamente scagionato i due licatesi sostenendo che il decesso  è avvenuto per cause diverse e successive. I due imputati rispondono davanti la Corte di Assise di Agrigento presieduta da Luisa Turco, con a latere…
Leggi l’intero articolo su: http://www.grandangoloagrigento.it/donna-morta-a-licata-per-i-fumi-di-un-rogo-medico-legale-scagiona-gli-imputati/

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *