Dissero ‘no’ alla mafia, Moncada e Miceli diventano ‘gelesi’, cittadinanza anche per Mettifogo

 

Domani alle 10.30, nell’aula consiliare del comune di Gela, sara’ conferita la cittadinanza onoraria a un ufficiale dei carabinieri, a un commerciante e a un imprenditore che si sono distinti per coraggio e impegno nella lotta alle cosche mafiose, durante e dopo gli anni di piombo della faida tra “Stidda” e “Cosa nostra”. Sono il colonnello Mario Mettifogo, di Cassano Magnago (Varese), il testimone di giustizia Nino Miceli (ex commerciante di automobili, attualmente sotto protezione), di Realmonte (Agrigento), e l’imprenditore agrigentino Salvatore Moncada. Mettifogo fu comandante della compagnia Carabinieri di Gela dall’89 al ’93, quando condusse numerose indagini, scopri’ il libro-mastro del racket ed esegui’ decine di…
Leggi l’intero articolo su: http://www.grandangoloagrigento.it/dissero-no-alla-mafia-moncada-e-miceli-diventano-gelesi-cittadinanza-anche-per-mettifogo/

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *