La versione di Varoufakis

A circa 15 giorni dalla debacle greca siamo alla terza versione dei fatti data da Varoufakis: in un primo momento l’ex ministro delle finanze aveva sostenuto l’impossibilità di un piano B in maniera chiaramente poco credibile addebitandole addirittura a difficoltà tipografiche, in degu... Leggi >>

Il giuramento di Ipocrita

La tattica non è nuova, né in Italia, né nell’Europa felix a cui tanto tengono i difensori del popolo: prima si annucia una diminuzione delle tasse che ovviamente è accolta con giubilo urbi et orbi, anche se i suoi contorni sono vaghi e demagocici. Poi si dice che per poter affrontare l... Leggi >>


Il bluff di Renzi a tutto piano

Ho già invitato a guardarsi dal prendere sotto gamba la campagna antitasse di Renzi: per quanto incredibile, per quanto populista e ingannevole possa essere, per quanto negativi nel computo algebrico dei più e dei meno possa rivelarsi per l’economa nazionale, rischia di avere il medesimo eff... Leggi >>

Roma, da metropoli a necropoli?

Anna Lombroso per il Simplicissimus Pare che il  problema di Roma non sia la mafia, ma, proprio come si diceva per Palermo, il traffico.  i trasporti pubblici, un’azienda inefficiente in perenne odor di corruzione, clientelismo, familismo. La soluzione starebbe nella bicicletta, cui accidiosi ci... Leggi >>

Esopianeti e esopolitica

Oggi avevo deciso di occuparmi della bufala tirata fuori, senza nessuna pezza d’appoggio, da una pubblicazione domenicale greca del centro destra (gruppo editoriale Lambrakis) che narra di dieci miliardi chiesti da Tsipras a Putin per uscire dall’euro e negati dal premier russo. Si tratt... Leggi >>

La debacle greca, appunti per un futuro insostenibile

Oggi, giorno successivo alla definitiva capitolazione greca, lascio la parola ad altri. A una ricostruzione particolarmente efficace degli eventi e dei moventi che hanno portato alla resa di Atene fatta da un noto storico di orientamento marxista, Perry Anderson, a lungo direttore della New Left ... Leggi >>