Caso Montante, Cassazione annulla il reato associativo la difesa preannuncia richiesta di scarcerazione

 

La sesta sezione della Corte di Cassazione ha annullato con rinvio il reato di associazione a delinquere finalizzata alla commissione di altri reati contestato ad Antonello Montante ex leader di Confindustria Sicilia; Diego Di Simone, responsabile della sicurezza di Confindustria e per il colonnello dei carabinieri Giuseppe D’Agata, tutti arrestati nel maggio scorso nell’ambito dell’operazione “Doble face”. I tre imputati, difesi da Nino Caleca, Giuseppe Panepinto, Fabio Taormina (Montante), Marcello Montalbano per Diego Di Simone, Mario Brancato per il colonnello D’Agata, vedono aprire uno spiraglio importante nella loro complicata vicenda giudiziaria che tuttavia incassa la conferma per tutti gli altri reati contestati con l’ordinanza del Gip del Tribunale di Caltanissetta,…
Leggi l’intero articolo su: https://www.grandangoloagrigento.it/caso-montante-cassazione-annulla-il-reato-associativo-la-difesa-preannuncia-richiesta-di-scarcerazione/

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *