Assassinato a Licata con sette colpi di calibro 9 un uomo senza passato

 

Sette colpi di pistola calibro per uccidere un uomo senza storia e senza passato. Sul suo conto solo una denuncia per lesioni. Poi il buio più assoluto.
Ma è stato ammazzato con particolare ferocia Giacinto Marzullo, muratore di 52 anni, sorpreso dal sicario (o dai sicari) stasera poco dopo le 17 mentre stava mettendo a posto un suo appezzamento di terreno in contrada Mollaca Faia. Sette i colpi che lo hanno raggiunto al bersaglio grosso ed alle gambe anche se i bossoli rinvenuti sul terreno ed esplosi da una pistola calibro 9 sembrano di più. E’ stato freddato nei pressi di un deposito adibito a magazzino di arnesi agricoli segno che la vittima ha tentato di scappare dopo aver capito di essere bersaglio di uno o più sicari.

Ad avvisare i poliziotti del commissario…
Leggi l’intero articolo su: http://www.grandangoloagrigento.it/assassinato-a-licata-con-sette-colpi-di-calibro-9-un-uomo-senza-passato/

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *