A chi la spiaggia? A noi! E scoppia la polemica sul Ventennio.

 

L’Italia cade a pezzi. Ovunque si giri lo sguardo è un cumulo di macerie e la politica, sull’onda emotiva degli ultimi crolli, pensa solo a fare cassa, più che a mettere in sicurezza la casa degli italiani con un realistico piano di recupero edilizio. E così già si studiano altre carte bollate,
altre contorte pratiche burocratiche, come per esempio rendere obbligatorio il fascicolo di stabilità per le abitazioni, che tradotto significa altre spese per i cittadini, altre tasse, sulla scia della ‘farlocca’ certificazione energetica già imposta per legge. L’Italia cade a pezzi, sta crollando pezzo dopo pezzo per l’incuria di chi dovrebbe tutelare quello che è uno dei paesi più belli del mondo, e ‘loro’ che cosa fanno? Udite,…
Leggi l’intero articolo su: http://www.freeskipper.it/2017/07/a-chi-la-spiaggia-noi-e-scoppia-la.html

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *