Graduatorie falsate in cambio di voti per la figlia: condanna per Armando Savarino

 

Condannato dalla sezione giurisdizionale della Corte dei conti a risarcire 10mila euro per il danno all’immagine dell’Asp di Agrigento.

Condanna che segue quella in sede penale avvenuta nel 2014 per tentato abuso di ufficio e voto di scambio.

Sembra infinita la lunga storia di una vicenda promossa dalla Procura di Agrigento, allora retta da Ignazio De Francisci e che portò alla sbarra Armando Savarino, all’epoca dei fatti, uomo forte della sanità agrigentina per essere stato per lungo tempo ai vertici dell’Azienda sanitaria di Agrigento. Democristiano di ferro per più lustri, poi transitato nell’Udc sino a diventare anche sindaco di Ravanusa, Armando Savarino incappò nell’inchiesta denominata “Concorsopoli” che travolse proprio la componente politica…
Leggi l’intero articolo su: http://www.grandangoloagrigento.it/graduatorie-falsate-in-cambio-di-voti-per-la-figlia-condanna-per-armando-savarino/



Altri post interessanti:

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *