Canicattì, lavoratori in nero nei vigneti: confermati due arresti e obbligo di dimora per imprenditore

 

Il Giudice per le indagini preliminari del tribunale di Agrigento, Francesco Provenzano, ha convalidato l’arresto dell’imprenditore agricolo Gero Barbara, un narese di 44 anni e dei due romeni residenti a Canicattì di 49 e 43 anni Remus Maririel Medregoniu e Liviu Lauìrentiu Sirbu accusati d’essere stati “i reclutatori e i sorveglianti dei lavoratori” in nero trovati in un vigneto fra Naro e Camastra. Ad eseguire gli arresti, come anticipato da Grandangolo, erano stati i poliziotti della Squadra mobile della Questura di Arigento che nel vigneto trovarono 34 lavoratori in nero. Per i due romeni, difesi dall’avvocato Angela Porcello, il Gip ha disposto gli arresti domiciliari con l’applicazione del braccialetto elettronico. Per l’imprenditore di Naro, rappresentato e difeso dagli avvocati…
Leggi l’intero articolo su: http://www.grandangoloagrigento.it/canicatti-lavoratori-in-nero-nei-vigneti-confermati-due-arresti-e-obbligo-di-dimora-per-imprenditore/

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.